Posted by: christiandenicolo | 07/01/2012

Mt. Ararat (Turchia)

Vorrei cogliere l’occasione per salutare ed augurare a tutti gli amici e coloro che leggono il mio blog un Buon Anno 2012.
Oramai sono passati quattro mesi da quando ho fatto ritorno con i miei amici dal Cho Oyu in Tibet. Riguardando indietro penso che, nonostante non sia stata fatta la cima per le avverse condizioni climatiche, sia più che positivo fare tesoro delle esperienze accumulate, bello avere conosciuto grandi alpinisti, avere visto posti nuovi, gente e culture diverse.

Ma anno nuovo, progetti nuovi.
Per quest’anno mi sono proposto l’idea di aggregarmi ad un gruppo di amici bresciani per andare a metà aprile in Turchia per salire la cima del Mt. Ararat 5137mt che è la cima più alta dell’altopiano armeno. © www.mtararattour.com
Tecnicamente non dovrebbe essere molto difficile, il problema di ogni montagna è sempre l’incognita meteo. Qualche anno fa avevo salito l’Elbrus in Caucaso e anche lì il tempo cambiava in maniera rapida ed estrema. Un giorno cielo azzurro e sole, il giorno dopo copiose nevicate con 40-50 cm di neve fresca. Avremo 9 giorni a disposizione per la cima del Mt. Ararat con un campo base e due campi alti in tenda per poi tentare la cima.

L’ idea di questa cima è nata da questi amici bresciani che avevo conosciuto nel 2006 in Nepal quando tentammo la cima del Pumori 7200mt. Loro hanno in progetto di fare tra il 2012 ed il 2015 15 cime in vari continenti del mondo. Difficile non dire di “sì” ad una proposta così ed in base al mio tempo ed ai periodi dell’anno in cui verranno affrontate le cime deciderò il dafarsi.

Al Mt. Ararat credo che porterò gli sci perché mi piacerebbe, come all’Elbrus, scenderlo sciando. La spedizione sarà composta principalmente da Lucio Bonali e alcuni suoi amici di Brescia,Paolo Scalvinoni e Mauro Martinelli mentre per la Valgardena ci sara oltre a me Klaus Malsiner e Roland Pedevilla della Val Badia con i quali ero in spedizione al Cho Oyu,Reinhard Senoner guida alpina gardenese con il quale ho gia avuto modo di fare belle salita sia in roccia, ghiaccio e scialpinismo e dall’ Austria Florian Handlbauer. Altri dettagli ve li darò più avanti.


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Categories

%d bloggers like this: