Posted by: christiandenicolo | 01/06/2012

Un po di Africa……. Il KILIMANJARO 5895mt

In questi giorni che sono a casa ed ho parecchio tempo a disposizione per muovermi in montagna sia arrampicando che allenandomi con corse e giri a piedi, stavo pensando a nuovi progetti di scalate e trekking per il futuro. Quest’ anno in autunno ritornero’ per la seconda volta al Kilimanjaro che con i suoi 5895mt e’ la cima piu alta del continente africano. C’ ero gia stato nel 1997 salendo con successo la sua cima , questa volta l’ idea e’ stata lanciata dalla mia ragazza che sfogliando un libro e’ rimasta cosi affascinata da questa montagna che le e’ venuta l’ ispirazione e desiderio di volerla salire. E’ un ambiente interessante e molto particolare che ti fa camminare per quattro diverse zone come la foresta tropicale, la zona paludosa, il deserto alpino e poi il cosidetto “ice cap” che sarebbe la zona di neve e ghiaccio che si trova nella parte finale verso la cima. Pensare al Kilimanjaro farebbe quasi escludere l’ idea di montagna fredda visto che si trova tra Tanzania e Kenia all’ altezza dell’ ecuatore. Quando ci sono stato la prima volta, durante la salita di notte avevamo ben -20° di freddo e fortunatamente senza vento….e’ una montagna che in molti provano ma dove solo il 20% raggiunge la cima. Un po per la sua altezza, in parte anche perche’ salendo, senza mai fare dislivello in salita e discesa, il corpo fa piu fatica ad abbituarsi alla quota. Capita cosi che molte persone iniziano a soffrire dei cosidetti “sintomi d’ alta quota” dovendo rinunciare alla cima e obbligati  a scendere. La via di salita sara’ la classica “Cocacola Route” o vero Machame la piu turistica ma anche la piu facile da salire. Per la cima ho calcolato 3 giorni salita con un giorno extra di riposo e 2 giorni per la discesa. La tappa piu dura sara’ dal Rifugio Kibo a 4703mt alla cima Uhuru 5895, si partira’ verso le 24.00-01.00 di mattina per poi godersi dopo circa 6 ore di fatiche dal Gillmanspoint una bellissima alba su tutta la zona circostante. Tecnicamente il Kilimanjaro non presenta grandi difficolta’.I primi giorni sono tutte tappe da 4-5 ore a piedi, e avremmo una guida locale e dei portatori a nostra disposizione che ci faciliteranno la salita. La tappa piu dura e significativa sara’ il giorno della cima. Il nostro gruppo sara’ composta da 6 persone e la partenza e’ prevista per il 16 ottobre. Questa cima fara’ parte del progetto realizzato dall’ amico Lucio Bonali EXPO expedition fifteen peaks 2015. Mentre lui andra’ a giugno con alcuni amici al Grossglockner in Austria ed in settembre in Bolivia alla cima del Sayama 6500mt io inseriro’ il Kilimanjaro come 4 salita del nostro progetto che prevede 15 cime entro il 2012 ed il 2015. Un bel progetto importante lo abbiamo gia in cantiere per il 2013. Un doveroso GRAZIE  lo vorrei rivolgere a quelli sponsor che ci stanno sostenendo ed aiutando in questo nostro progetto e a tutti voi che con passione ci leggete e seguite sempre.


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Categories

%d bloggers like this: